domenica 30 gennaio 2011

Partito Canino Italiano

E dopo il dibattito sul femminismo alla Casa del Popolo in Berlinguer ti voglio bene
"Ecch' i' tema! Pole la donna permettisi di pareggiare coll'omo? No."
propongo un nuovo dibattito, scaturito dai chiacchiericci degli ultimi giorni:
"Ecch' i' tema! Pole i' gatto permettisi di pareggiare co' i' cane? No."
Senza accostare il cane all'uomo e il gatto alla donna. Solo che, siccome a quanto s'è visto il mondo di chi non ha disgrazie a cui pensare si divide in due categorie, chi tifa per il cane e chi per il gatto, vorrei soffermarmi ad analizzare le motivazioni di questi due schieramenti, senza avere pregiudizi per chi preferisce una cosa e chi un'altra. Però il cane è meglio del gatto.

Avevo un cane, ormai diverso tempo fa, che si chiamava Boby, pace all'anima sua. Era un canino tranquilla (era femmina, ci siamo sbagliati all'inizio ma ormai aveva il nome da maschio), gli occhi tristi e dei baffetti sotto il naso. Era nera e con gli anni le erano venute delle striature rossicce. Era coscienziosa, anche se ha finito i suoi giorni perché l'hanno investita, e non sapeva stare al guinzaglio. Ricordo ancora che a scuola durante le ore di lingue straniere, quando imparavo a descrivere me stessa, precisavo di avere un cane. Boby abbajava poco, voleva più bene al mi' babbo che a me (ma solo perché si vedevano più spesso), nonostante avessi composto per lei un motivetto che le fischiavo. Mi si strinse il cuore quando seppi che era finita sotto una macchina. Boby non era certo il cane umanizzato, era più che altro una presenza intorno casa, e non era il tipo che si mette accanto alla sedia a elemosinare bocconi o che va a prendere il frisbee, (e come biasimarla) ma fu un grosso lutto ugualmente, per tutta la famiglia. Ricordo che da cucciola mordeva la scopa e camminava tipo un soldatino. Poi, quando vedeva qualcuno a cui voleva bene, si rizzava sulle due zampe posteriori e si inarcava, rimaneva così all'indietro per una manciata di secondi finché non abbandonava le mani canine sulle gambe del nuovo arrivato. Se poi si andava a salutarla in più di uno, lei rimaneva in equilibrio su due zampe e girava la testa, non sapendo a chi fare le feste per primo. Una volta d'estate, minorenne (si può dire?), andai a piedi alla fermata dell'autobus, direzione piscina. Abito in campagna e la colonnina è sul bordo di una statale. Boby mi seguì e io piangevo perché non riuscivo a farle fare marcia indietro. Passavano camion e macchine in quantità e lei se ne stava lì, a sfidare la morte pur di stare ancora un po' di più con me. Ora mi dico: se Boby fosse stata un gatto questo non l'avrebbe fatto di certo. Mai. Magari avrebbe gioito per essersi sbolognata momentaneamente di una dei suoi sudditi, per poter cacciare in santa pace.
I gatti sono bellini, sono morbidi e simpatici ma sono delle gran teste di cazzo. La cosa che più mi fa arrabbiare dei felini domestici sono le loro manie di grandezza: nel loro capo loro sono i padroni, cos'è, padroni dei giganti? Jersera ho sollevato di peso la gatta della mia amica-vicina-di-casa perché stava per salire sul tavolo, e vedeste come l'ha presa male! Avrà studiato un piano per uccidermi, tanto sai, le stavo già parecchio simpatica di mio (saluto Katia caramente). Insomma, quel che non sopporto dei gatti è che sono simpatici solo quando vogliono loro. Si riscattano solo quando gli fa più comodo, e fanno perno sull'affetto del padrone che li trova carini e simpatici a prescindere dal loro comportamento. I cani invece! I cani! Cani! Sono degli ex lupi redenti. Loro conoscono la loro condizione, sanno di dover fare affidamento su di te e ti rispettano comunque. I cani hanno i denti, alcuni il morso potente eppure non mordono mai (salvo sporadici casi di cani impazziti, ma non stiamo a cercare il pelo nel cane), i gatti oh, alla prima ti sgozzerebbero. Ma che è?! Forse ho avuto solo esperienze sbagliate?

Con questa premessa apro ufficialmente il sondaggio e vi chiedo:  
Pole i' gatto permettisi di pareggiare co' i' cane?

Ciò non toglie che prima o poi mi prenderò un gatto, quando sarò più freddolosa.
Poi sai, la mi' nonna aveva anche ammaestrato una gallina, quindi forse il gatto che avrò mi seguirà fin sotto al camion, dati i geni familiari.

18 commenti:

Felix Canus ha detto...

It's better a canine today than a feline tomorrow, isn't it? And a canine is better than notting!

NêZ ha detto...

A canid is forever

NêZ ha detto...

Forse sono stata troppo impietosa col gatto, mi sento in colpa. A monito qui in piazza è venuto un felino sconosciuto a strusciarmisi addosso. E mi dispiace quasi di aver infamato così la sua famiglia.

Adele ha detto...

Il partito felino dice:
devo controbattere a tali affermazioni!
nella mia esperienza, ne sono passati tanti di gatti, erano i miei amici quando ero piccola, avevano nomi e da piccoli subivano ore e ore di Adele-Tortura solo che io all'epoca non me ne rendevo conto. (Ad esempio li vestivo da sbrodolina....)
Alla fine prima che si ammalassero tutti e che i vicini ce li avvelenassero (mortacci loro!!)
avevamo una colonia di 20 gatti, e te lo devo dire,
ognuno c'ha il suo carattere.
ci sono gli stronzi e quelli no.
ma la loro caratteristica che ammiro di più, è l'indipendenza.
poi si sa io mi rincarnerò in un gatto curioso e furbetto,nonchè indipendente e affettuoso quanto basta, ma questo non c'entra.
Il punto è che sono delle bestiole intelligenti.
I cani, meno.

Adele ha detto...

aggiungo a sostegno della mia tesi:
(vedi Maggie, cane Ceppo e la Tibi, in gioventù, cane stronzo.)

poi il gatto con il quale non vai d'accordo ha dei problemi di identità, ancora non ha capito bene chi è.
Felino, canide...umano?

Secondo me poi, vuole conquistare il Mondo.

NêZ ha detto...

Ma sì, ma sì, facevo solo un sondaggio e generalizzare è sempre nocivo. La gente tanto si divide in chi difende i gatti e chi difende i cani, pur amandoli entrambi...
La Katia però oggettivamente mi odia e io mi faccio abbindolare dalla bonarietà di Maggie.

Buona serata Culia!

stealthisnick ha detto...

macchè cani e gatti

io sto dalla parte del maiale, ma quello sotto forma di salame, prosciutto, salsiccia, soprassata e compagnia
sto dalla parte del cinghiale quando si accompagna alle pappardelle
dei bovini di razza chianina che devolvono la loro vita in nome della bistecca alla fiorentina

Doctor Peter and Mister Hook ha detto...

Ciao. Mi chiedo perchè un gatto dovrebbe "leccare il culo" come mi sembra che tu pretenda. In quanto ai cani, la cronaca è zeppa di "lupi" non poi così redenti che azzannano a morte anche il proprio padrone, mentre non ho mai sentito di qualcuno volato all'altro mondo per un graffio da gatto. Queste sono le prime due cose che mi sono venute in mente, il resto te lo risparmio. Buona settimana.

Adele ha detto...

Katia......?

...tipo Delia?

ihih

NêZ ha detto...

stealthisnick: spesso prima di mangiare il prosciutto ringrazio pubblicamente il majale che è morto per noi, seriamente. Cioè, seriamente lo faccio, non lo faccio seriamente.

Doctor Peter: riconosco che questo post presenta una visione piuttosto manichea , ma era ironico e forzato in virtù di sostenere un'argomentazione per qualcosa che in realtà ha poca importanza. È vero ed è tutto il giorno che mi sento in colpa nei confronti dei gatti, domani andrò ad adottarne uno! Buona settimana anche a te

Ady: Katia è la Chiqui, ti racconterò presto. Maggie l'ho risoprannominata Silbia! A presto!!

Zio Scriba ha detto...

Mi schiero anch'io: amo tutti gli animali, ma per me il Gatto è semplicemente Divino...


p.s. invece la verifica parole è proprio diabolica: mi ha decisamente cotto il razzo... :D

NêZ ha detto...

Con lo stesso schema, si potrebbe anche dire che Dio è semplicemente Felino.
Ciao! :)

Aldievel ha detto...

Decisamente gatto! Ma quello in umido, quello che fanno nel Valdarno, con le "su carnine bianche". Bono! Davvero! =)

NêZ ha detto...

D'altronde, in tempo de guerra ogni buco è rifugio!

Can-estro ha detto...

Se si arriva a dire che Dio è felino, allora il ben più noto cane che si associa a Dio nella bestemmia che è?

NêZ ha detto...

Questa è una domanda a trabocchetto

dirtyshirt ha detto...

http://www.youtube.com/watch?v=B5HbB3r_LAQ

NêZ ha detto...

Eeeeeeeeeee!
Proprio oggi per la città c'era parcheggiata una macchina da cui proveniva un suono acuto e costante: era un guaito! Vedo un canino, tipo un Jack Russel che mi guardava di sbieco dal lunotto posteriore, sul copri-portabagagli e tirava certi acuti chiamando l'attenzione dei passanti. Più vicina alla macchina sento che non era solo: intravedo altre figure, una al volante coi capelli lunghi e mi sono detta "Ma come fa la signora a sopportare questi auu cai cai in un metro quadro di spazio?". Giro intorno alla macchina e c'era un altro cane sul sedile posteriore, che guaiva quanto l'altro. Infine costeggio del tutto la macchina e vedo che... al volante c'era un altro cane, un cane coi capelli, evidentemente.